Territorio

Un mosaico di vitigni

Per definizione, il terroir è l’interazione tra suolo, clima e vitigno.

Le diverse tipologie di suolo e le altitudini presenti all’interno della Tenuta permettono di coltivare gli stessi vitigni con caratteristiche specifiche, completamente diverse tra loro, cosicché le stesse varietà autoctone o internazionali possano ricreare nei vini sfumature organolettiche differenti.

Il Giardino di Sicilia, ovvero i vigneti della Tenuta, possono essere quindi suddivisi in due zone in base ai suoli e all’altitudine:

 

• Nord 300-400 m s.l.m.: i suoli argillosi, grazie ad una escursione termica moderata, donano ai vini potenza, struttura e tannino morbido.

• Nord 400-550 m s.l.m.: i suoli sabbiosi, con un'escursione termica pronunciata, donano ai vini freschezza e profumi intensi.